Nuove prospettive sull’educare con immaginazione, intuizione e presenza.

 

Attraverso un dialogo giocato, con domande e risposte che si susseguono in modo inaspettato, esploriamo il tema dell’educazione e della coscienza, e da cosa può accadere dal loro incontro.
Saremo spettatori e giocatori a sostegno dello schiudersi di nuove prospettive e possibilità, grazie all’incontro di due grandi esponenti dell’avanguardia pratica del tema educazione e coscienza, che per la prima volta dialogano, e giocano insieme, su questi grandi temi.

 

 

PAOLO MOTTANA: la scuola è un non – luogo, o qualcosa di simile, secondo Paolo Mottana, docente di Filosofia dell’Educazione, dell’Università Milano Bicocca e autore di numerosi testi sull’educazione.

Ha insegnato Filosofia immaginale e didattica artistica all’Accademia di Brera e da anni si occupa dei rapporti tra immaginario, filosofia ed educazione. Ha fondato il Gruppo di ricerca immaginale presso la Facoltà di Scienze della formazione dell’Università di Milano Bicocca e presiede l’Associazione Istituto di Ricerche Immaginali e Simboliche (IRIS). Nel suo blog dal titolo Controeducazione sviluppa una politica culturale all’insegna dell’affermazione vitale dei soggetti in formazione e in conflitto con le pratiche di disciplinamento diffuse nelle agenzie di formazione istituzionali . Dirige un Master universitario all’Università di Milano Bicocca dal titolo “Culture simboliche per le professioni dell’arte, dell’educazione e della cura”.

Nella proposta di una nuova scuola, Paolo Mottana auspica un sistema senza voti, e più libero: “Bisognerebbe parlare anche della frammentazione dei contenuti, che non hanno un legame tra di loro, e dell’ambiente dove ci sono troppi ragazzi che non possono essere seguiti individualmente. La scuola è un luogo profondamente in contrasto con le possibilità vitali e di apprendimento autentico, che un’esperienza organizzata in ambienti più reali può invece garantire.

 

LUMERA-concerto

Daniel Lumera

Docente, scrittore, formatore internazionale, è l’ideatore del metodo My Life Design®, il disegno consapevole della propria vita professionale, sociale e personale; un percorso formativo diventato sistematico grazie alla collaborazione con Università, enti di ricerca del Sistema Sanitario Nazionale e la G.U.N.I. UNESCO, ed applicato a livello internazionale in aziende pubbliche e private, al sistema scolastico, penitenziario e sanitario.

Attualmente dirige la Fondazione MyLifeDesign ed è presidente della International School of Forgiveness (I.S.F.)
È autore, per Mondadori, di “La Cura del Perdono, una nuova via alla Felicità”, del “Metodo dei 7 Passi del Perdono©” e della Giornata Internazionale del Perdono, celebrata in Campidoglio (Roma), che nell’edizione del 2017 riceve la Medaglia del Presidente della Repubblica italiana.
Nel 2013 è l’unico ricercatore italiano selezionato per pubblicare nel Report Mondiale sull’Educazione Superiore della Global University Network for Innovation dell’UNESCO. È considerato un riferimento internazionale nella pratica della meditazione, che ha studiato e approfondito con Anthony Elenjimittan, discepolo diretto di Gandhi, attraverso il quale matura la visione di un’educazione fondata sulla consapevolezza, sull’interculturalità, sulla cooperazione e sulla pace.

  • Daniel Lumera e Paolo Mottana
  • 16 febbraio 2018
  • 20:30
  • Presso Oratorio Mano nel verde Manerba Del Garda - Piazza Aldo Moro, 2
  • Viviana Cugini
  • info@ilvolodellecolombe.it • 338 4318106
  • Offerta Libera - per poter rientrare dalle spese si chiede un contributo di 10,00 euro
logo-2016-red