L

a Fiaba è lo strumento attraverso il quale la letteratura più popolare che esiste si esprime senza censura.

Le fiabe hanno i loro luoghi simbolici, il castello è uno tra questi.
Come un corpo, il castello  custodisce storie, segreti, emozioni, successi e malvagità.

Le fiabe narrano vicende in cui è facile immedesimarsi, ma esse celano anche un linguaggio e un insegnamento che solo la parte più profonda individua e accoglie.

 

Per comprendere le fiabe occorre parlare con il linguaggio dell’anima, e quindi attraverso i simboli. Il linguaggio simbolico si esprime attraverso l’unione al contrario di quello razionale che è stimolato dal giudizio e dalla separazione.

 

Sei il benvenuto e la benvenuta al mondo di “C’era una volta…”

 

In questa serata, Mauro Ferraris ti introdurrà attraverso la rivisitazione di alcune fiabe a comprendere come connetterti ed ascoltare la voce della tua anima.

 

E ricorda che l’anima è la voce, e la voce non si cambia.

 

Mauro_2015

“Le favole non dicono ai bambini che i draghi esistono. Perché i bambini lo sanno già. Le favole dicono ai bambini che i draghi possono essere sconfitti”
(GK Chesterton)

  • Mauro Ferraris
  • 18 Aprile 2019
  • dalle 20:30 alle 22:30
  • Presso: Ass. Il volo delle colombe - Via Carducci 2, Azzano San Paolo (BG)
  • Viviana
  • info@ilvolodellecolombe.it • 338 4318106
  • Offerta libera il ricavato va per i progetti umanitari
logo-2016-red