Dialogo tra maschile e femminile

DIALOGO TRA
MASCHILE E FEMMINILE

Maschile e femminile sono due polarità che quando si completano diventano feconde, nasce un’alchimia che trasforma il piombo dei nostri pensieri in azioni preziose come l’oro.
Non si tratta di uomo e donna, si tratta di energie che tutti abbiamo che spesso non sappiamo utilizzare in equilibrio e armonia nella nostra vita.

L’energia maschile e più elettrica corrisponde all’emisfero sinistro “la nostra parte che conta” la parte che prende decisioni, che agisce, è forza, coraggio, azione, determinazione. Questa energia corrisponde alla razionalità, alla ragione, a quella concretezza e tangibilità che spesso innalza i muri e ci tiene prigionieri nelle nostre certezze.

L’energia femminile, corrisponde all’emisfero destro “la nostra parte che canta”, creativa e geniale, quel principio che ha in se il dono dell’ascolto, dell’accoglienza, dell’intuizione e dell’innata capacità di creare, di dare “Vita”. Spesso collegata alla nostra emotività.

Spesso per una serie di motivazioni diamo più spazio ad una energia che all’altra, una donna può essere molto nell’azione e nella decisione, a discapito della sua energia femminile, mancando di accoglienza e soprattutto prendendo distanza dalla sua parte creativa e geniale.
Un uomo che usa maggiormente l’energia femminile si troverà in difficoltà nel prendere decisioni, nelle scelte, nel porre azioni per migliorare la propria vita ed i propri interessi.
Riportare l’equilibrio in noi attraverso questi due archetipi, femminile e maschile, consente di attingere alle risorse che sono in essenza in entrambe queste energie o polarità.
Ogni opposto vissuto dal suo lato estremo crea sofferenza per se stessi e per gli altri.
Energia maschile che agisce in un estremo diventa un’elettricità carica di rabbia, rancore, risentimento, divenendo energia coercitiva, che controlla e distrugge.
Energia femminile che agisce in un estremo opposto diventa passività, rinuncia, con una carica di staticità, che ci fa cadere nel vittimismo e nella rassegnazione, nell’apatia.
Ciò che puoi ottenere come risultato dal lavoro di riequilibrio di queste due polarità, consiste nel riportare armonia tra dentro e fuori di te, in ogni ambito della tua vita e saper dosare ed utilizzare questi due principi.
Spesso la riuscita di un progetto sta nell’equilibrio e nelle giuste proporzioni degli ingredienti: Il principio femminile (Madre-accoglienza) e il principio maschile (Padre-azione).

Tutto questo ci consente di creare in noi quella coppia genitoriale in equilibrio che può essere mancata al bambino o alla bambina che siamo stati e diventare un adulto pieno di risorse, intuizioni e abilità, sicuro nel saper gestire e accogliere tutte le intemperanze emozionali del bambino che esiste in noi.

DIALOGO TRA MASCHILE E FEMMINILE

Attenzione!
Gli approcci utilizzati non intendono sostituirsi ai percorsi indicati dalla medicina ufficiale né sostituire alcun tipo di terapia psicologica. Possono invece rivelarsi molto efficaci come sostegno e integrazione a un percorso evolutivo personale.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi